Gli ultimi anni

Negli ultimi anni della sua vita, nonostante un lungo periodo di salute precaria a causa di problemi alla tiroide, rimase attivamente coinvolta nelle attività di Save the Children.

Aveva il desiderio di condurre una conferenza internazionale sui bisogni dei bambini dell’Africa e voleva anche recarsi in Cina per collaborare con il governo all’eradicazione del lavoro minorile. Purtroppo, non ebbe la possibilità di realizzare i suoi piani: morì in una casa di cura a Ginevra nel 1928, all'età di 52 anni, e fu sepolta nel cimitero di Saint George.

Il 7 febbraio 2024, il governo di Ginevra ha fatto trasferire la sua salma nel Cimetière des Rois per onorare la sua memoria e celebrare il suo ruolo nella difesa dei diritti dei bambini.

Si affermavano e definivano per la prima volta diritti speciali legati all’infanzia, e si sanciva il dovere della comunità globale di farli rispettare.

La Carta venne adottata dalla Società delle Nazioni il 26 settembre 1924 con il nome di Dichiarazione di Ginevra.