La fondazione

Il 19 maggio 1919, Eglantyne convocò un incontro pubblico alla Royal Albert Hall. Centinaia di persone accorsero per ascoltare il suo discorso, riempiendo la sala fino all'inverosimile.

Insieme a sua sorella Dorothy presentò il primo appello per l'istituzione del Fondo Save the Children, con l'obiettivo principale di fornire beni di prima necessità e soccorsi umanitari alle nazioni colpite dalla carestia.

Con la sua passione e determinazione, riuscì a conquistare anche la parte più scettica del pubblico. Dichiarò con fermezza: "Come esseri umani, è impossibile restare impassibili di fronte alla fame che colpisce i bambini senza fare alcuno sforzo per salvarli".
L'organizzazione venne accolta con grande entusiasmo e generosità da parte del pubblico: la somma raccolta nei primi dieci giorni permise l'acquisto di una mandria di mucche per fornire latte e formaggio ai bambini di Vienna.

Le donazioni non smisero di affluire al Fondo, neanche nei mesi successivi. Per gestirle al meglio, Eglantyne applicò il metodo professionale appreso presso la Charity Organisation Society, garantendo così il successo delle operazioni di soccorso.

«Come esseri umani, è impossibile stare a guardare mentre i bambini muoiono di fame senza fare nessuno sforzo per salvarli».